Antivirus per Mac, sì servono! 6


Data la sua architettura, Mac OS X, risulta essere potenzialmente più sicuro rispetto ad altri sistemi operativi. Secondo una leggenda metropolitana sarebbe immune da virus e malware in genere.

La realtà dei fatti è che worm, trojan e affini non vengono scritti per questa piattaforma a causa della sua diffusione non capillare, per cui l’infezione è rara. Ma questo non significa che Mac OS X sia infallibile.

Del resto è chiaro: un virus rende al suo creatore proporzionalmente a quanti dispositivi riesce ad infettare.

Se diamo un’occhiata alle varie minacce che oggi sono in circolazione possiamo dire che nella maggior parte dei casi esse sono tese a creare botnet per l’esecuzione di denial of service, per l’invio di spam e di phishing o la creazione di sistemi per il browser hijacking sui banner.

Rimando alle definizioni di Wikipedia la spiegazione dei vari termini, giuro non sono tutte minacce vere!!

L’esperienza Flashback, oltre ad essere il primo caso di worm per Mac che ha avuto una pesante diffusione, rappresenta anche un recente di malware creato per rubare click di pubblicità dai banner.

Chiaramente per raggiungere lo scopo bloccare sistemi, nel caso di DDoS, guadagnare rubando click dai banner altrui o inviando spazzatura pubblicitaria, richiede il coinvolgimento di molti sistemi. Presi 100 PC, 70 verranno infettati e forse 40 ci permetteranno di raggiungere il nostro scopo (non tutti sono accesi 24 ore al giorno e tutti i giorni).

Produrre un malware per una piattaforma che ha una scarsa diffusione, riduce ulteriormente la possibilità di fare “business”.

Ecco perché il numero di virus per Mac sono in un numero decisamente inferiore rispetto a quelli per Windows, ma questo non vuol dire che non esista alcuna minaccia o che non ci si debba proteggere in maniera adeguata.

Sul mercato esistono, e sono in aumento, antivirus anche per Mac OS X: è un mercato in lento movimento, con soli pochi prodotti.

Dati alla mano, la piattaforma di Apple si sta diffondendo sempre di più sul mercato e, da prodotto di nicchia, sta diventando un prodotto con una buon diffusione: obiettivo interessante anche per i produttori di malware.
Ecco perché è necessario installare un antivirus sui nostri Mac.
L’allargamento della diffusione dei Mac e relativi malware è confermata dal fatto che le case produttrici di antivirus, stanno immettendo sul mercato le versioni per Mac dei loro prodotti.

Di seguito una lista ragionata di alcuni antivirus per Mac OS X.
Scopo di questa lista è di indirizzarvi nella scelta di un antivirus per il Mac.
Non necessariamente deve essere a pagamento, ma il consiglio è quello di installare comunque un antivirus.

Norton Antivirus
Symantec
Euro 59,99
Buono, fa il suo lavoro senza appesantire troppo il sistema. Del resto l’esperienza in fatto di motori AV a questi signori non manca.
http://it.norton.com/macintosh-antivirus/

ESET CyberSecurity (NOD32 Antivirus)
ESET
Euro 59,99
NOD32 è uno degli antivirus più diffusi nel mondo Windows. Con un po’ di ritardo è sbarcato anche su Mac.
Interfaccia grafica semplice ed intuitiva è presentato per il mondo del consumatore finale.

http://www.eset.com/us/home/products/antivirus-for-mac/

Avast!
Avast
Gratuito
Uno degli antivirus gratuiti più diffusi della piattaforma Windows è arrivato su Mac. Buona la velocità, frequentissimi gli aggiornamenti delle basi di dati.
Il plugin che controlla il canale http attraverso i browser rallenta un po’ la navigazione, facendo percepire un certo disagio.
http://www.avast.com/it-it/free-antivirus-mac

Sophos
Sophos Corp.
Gratuito
Nel mondo consumer Sophos non è conosciutissimo. Il prodotto è apprezzato nel mondo server.
La versione per Mac è interessante. Aggiornata molto di frequente e con un’interfaccia grafica sobria ed intuitiva. Questo è l’antivirus che ho installato sul mio Mac.
http://www.sophos.com/en-us/products/free-tools/sophos-antivirus-for-mac-home-edition/download.aspx

ClamavX
Clamav
Opensource
Anche se sono un fervente sostenitore del mondo open, ClamavX non mi ha convinto fino in fondo e non mi sento di consigliarne l’uso.
L’interfaccia è poco amichevole e l’uso è troppo laborioso.

6 thoughts on “Antivirus per Mac, sì servono!

  1. Reply Mauro mag 30, 2012 7:14 pm

    C’è poco da fare, il mac diventa un prodotto di massa, per fortuna alla Apple non stanno a guardare imminente il lancio di Mac^2 (Mac alla seconda), è uguale al normale mac, ma solo progettato da con un superdesign e fondamentalmente costa il doppio di un normale mac.

  2. Reply Palin mag 30, 2012 9:09 pm

    Ho appena finito di rendere operativa Mageia 2 sul Macbrook Pro… per ora unico difetto: scalda un pochetto se esagero col 3d :)
    Che bello gnome3 sul Mac :D

  3. Reply Cestinante mag 31, 2012 8:26 am

    Sophos è solo per Intel o gira anche su PPC, tipo almeno G5?

  4. Reply corradoignoti mag 31, 2012 9:24 am

    Premetto, non l’ho mai provato con le architetture PPC. Il sito del produttore nei requisiti minimi di sistema lo dichiara compatibile anche con i PPC.
    Maggiori informazioni qui http://www.sophos.com/en-us/products/free-tools/sophos-antivirus-for-mac-home-edition/system-requirements.aspx

    Quasi, quasi chiedo alla Sophos una percentuale per la pubblicità che le sto facendo.

  5. Reply Nanni feb 15, 2013 6:49 pm

    Ciao,
    nell’elenco il migliore sembra quindi essere il sophos? non l’aveva mai sentito, arriva da un altro antivirus che da troppi falsi segnali, vorrei che trovasse davvero il malware e non file sospetti a muzzo

  6. Reply corradoignoti mar 14, 2013 9:08 am

    Si sophos sicuramente è un buon antivirus per Mac. Ultimamente ho provato anche Trend Micro e anche questa soluzione mi sembra buona

Leave a Reply