Attraverso un post sul sito della Apple, Jobs scrive le sue motivazioni per le quali Flash non deve approdare sull’iPhone.

Lo scritto conferma la mia sensazione che i comunicati stampa ufficiali della Apple non corrispondano a verità, nel senso che le cause che hanno portato la casa di Cupertino a prendere questa decisione, non sono (sempre secondo me) quelle scritte nei documenti ufficiali rilasciati dagli uffici stampa.

Cito (senza tradurle) direttamente dal sito Apple alcune frasi che, secondo me, non hanno proprio senso:

“First, there’s “Open”.

Adobe’s Flash products are 100% proprietary. They are only available from Adobe, and Adobe has sole authority as to their future enhancement, pricing, etc.”

Il Signore di prodotti “chiusi” dice che Flash non può andare su iPhone perché proprietario? Infatti tutti sappiamo che ci sono migliaia di siti dai quali è possibile scaricare il codice sorgente di iPhoneOS 🙂

“Third, there’s reliability, security and performance.

Symantec recently highlighted Flash for having one of the worst security records in 2009. We also know first hand that Flash is the number one reason Macs crash

Quindi… cosa facciamo, togliamo il supporto per flash anche dal Mac? No, perché se parliamo di applicativi che mandano in crash i sistemi operativi di casa Apple, dovremmo provare a parlare di ‘Finder’ che non mi sembra un esempio di stabilità!

Alla fine il motivo che sta alla base di questa diatriba e che mi sembra più plausibile è quello contenuto nella ‘Sesta ragione’:

“We know from painful experience that letting a third party layer of software come between the platform and the developer ultimately results in sub-standard apps and hinders the enhancement and progress of the platform. […] Flash is a cross platform development tool. It is not Adobe’s goal to help developers write the best iPhone, iPod and iPad apps. It is their goal to help developers write cross platform apps. And Adobe has been painfully slow to adopt enhancements to Apple’s platforms. For example, although Mac OS X has been shipping for almost 10 years now, Adobe just adopted it fully (Cocoa) two weeks ago when they shipped CS5. Adobe was the last major third party developer to fully adopt Mac OS X.”

Ovvero… se scrivi software multi piattaforma utilizzando una macchina virtuale, scrivi qualcosa che inevitabilmente va piano (e su questo posso essere abbastanza d’accordo). Ma Jobs afferma che Adobe non ha fra i suoi obiettivi quello di fare scrivere ai propri sviluppatori del buon software per iPhone. Tant’è vero che Adobe stessa ha scritto codice “pure” per Mac OS X 2 settimane fa, quando ha rilasciato la CS5, dopo aver passato 10 anni a distribuire codice multi piattaforma….. Sembra tanto l’atto stizzito di un bambino che si accorge che i suoi simili non vogliono giocare con le sue macchinine…..

Ancora una volta…. su 600 Euro di telefono, posso decidere cosa cavolo fare girare?

Come dire… alla base di tutta questa operazione ci deve essere qualcosa di diverso….. forse del gianduia?? 🙂


One thought on “iPhone e Flash

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *