Adobe Creative SuiteLa Creative Suite 3 è stata presentata ufficialmente il 27 marzo 2007 in contemporanea per Mac e PC: tutti gli utenti di entrambe le piattaforme hanno potuto utilizzare da subito le nuove funzioni e le migliori prestazioni offerte dalla più famosa Suite di programmi per la produttività grafica e creativa.

Questo non sarà possibile per la prossima CS4, stando alle dichiarazioni di John Nack, senior product manager di Adobe Photoshop: non almeno per quanto riguarda il supporto e il funzionamento in modalità 64 bit del programma di editing di immagini più importante in circolazione. La nuova versione di Photoshop in via di sviluppo sarà disponibile, infatti, da subito in versione 64 bit ma solo per i sistemi Windows. Gli utenti Mac non saranno esclusi dal passaggio tecnologico da 32 ai 64 bit, solo dovranno attendere un poco di più.

Secondo John Nack il ritardo di Photoshop 64 bit per Mac non dipendono tanto da Adobe, quanto da scelte strategiche intraprese da Apple circa un anno fa. Photoshop conserva ancora una buona quantità di codice Carbon che risale ai tempi di Mac OS 9 ed è indicato per realizzare programmi in grado di funzionare sui sistemi operativi Apple più o meno recenti apportando poche modifiche. Nei progetti di Apple sia Carbon sia Cocoa erano destinati a traghettare la piattaforma e lo sviluppo software nella transizione dai 32 ai 64 bit. Questo però fino alla Worldwide Developer Conference del giugno del 2007. In quella sede Apple comunicò agli sviluppatori il cambio di strategia: niente più Carbon 64 ma solo Cocoa come strumento unico e fondamentale per approdare ai 64 bit sul Mac. Questa scelta comprensibile da parte di Apple per ottimizzare le proprie risorse, ha imposto ad Adobe la revisione completa del codice di Photoshop.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *