La nascita di blog come questo o di spazi virtuali come flickr ma, in generale, l’uso di internet come mezzo per mostrare i propri lavori fotografici, ha fatto sentire sempre più forte l’esigenza di proteggere il proprio lavoro, dall’uso da parte di persone che se ne possano appropriare i diritti.
Ho provato a raccogliere in questo post alcune idee prese qua e la, utili per proteggere le proprie fotografie. Ho aggiunto qualche mio commento personale.

Editare i dati EXIF

Questa opzione è facilmente percorribile: ci sono una tonnellata di programmi che permettono di modificare questi dati. Peccato che appunto perché è semplice farlo è anche semplice, per i mal intenzionati, rimuovere i dati di copyright che inseriamo.
Non ho mai usato nessun software sotto Windows per fare questo lavoro, sotto Mac per la visualizzazione e la modifica di tali dati uso PhotoToolCM [Link] è bello ed è Freeware.
Non è esattamente comodo per modificare un gran numero di fotografie, ma fa il suo sporco lavoro.
Sulle fotografie che scatto con la D50 e che catalogo con Lightroom modifico le informazioni di copyright contenute negli EXIF direttamente con il programma di Adobe.

Inserire le informazioni di (C) nel campo commenti delle fotografie

Non tutte le macchine supportano questa opzione, ma per alcune, è possibile inserire direttamente dalla macchina fotografica le informazioni di copyright nel campo commento delle fotografie scattate. Altre macchine mettono a disposizione dell’utente un campo copyright o un campo autore da riempire con le proprie informazioni.

Aggiungere un watermark

Penso che questa sia l’opzione più utilizzata.
Mettere un bel watermak è un’operazione difficile, è necessario metterne uno visibile ma che non rovini la fotografia. I due tipi che vanno per la maggiore sono: il classico watermark all’interno della fotografia, oppure un bordo intorno alla foto stessa che contiene le informazioni di copyright. Personalmente preferisco la seconda opzione, il bordo ha anche la funzione di fare da passepartout alla nostra immagine e canalizza l’attenzione sulla fotografia.
E’ possibile fare questa operazione in due modi diversi: per poche fotografie lo si può fare a mano, se se ne hanno tante si può cercare e in caso personalizzare qualche script. Ne cito uno a mo di esempio, solo perché è comodo e bello http://www.atncentral.com/download.htm#Jodis_Frame [Link]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *