Interessante questo articolo comparso sul sito dell’ANSA.

“Per la Cassazione e’ legittimo il licenziamento di un dipendente che ha dato ad un ex collega la sua password della rete aziendale. La password veniva utilizzata per connettersi dall’esterno alla rete informatica anche se come utente ordinario e quindi ‘non poteva interagire col sistema, non aveva accesso ai programmi, ne’ poteva fare copia di files'”

Forse è il caso di pensarci un attimo prima di urlarsi le password di accesso ai sistemi da una parte all’altra dell’ufficio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *