La ricerca è stata condotta da Site Advisor nuova società fondata da alcuni ex studenti laureati al MIT.
Secondo i dati in loro possesso il 5% dei siti contiene materiale pericoloso per l’ignaro navigatore.
Tali siti tenterebbo di installare spyware e vari programmi ostili sul client di chi naviga il sito.
La società dichiara di aver visitato e testato il 95% dei siti presenti sulla rete.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *