Prendo spunto da questo articolo di Punto Informatico per esprimere qualche opnione.
Mi è capitato di parlare più di una volta di problemi legati alla sicurezza informatica con persone anche del settore e la sensazione che ne ho ricevuto è sempre stata di completo disinteresse.
Spesso parlare in un’azienda di spese legate alla sicurezza, fa sorridere i responsabili IT o addirittura li fa arrabbiare ed affermare che le procedure legate alla sicurezza sono solo perdite di tempo.
Poi una mattina scoprono che sono andati a fare la spesa al supermercato sotto casa, li hanno clonato il bancomat e qualcuno sorride alla faccia loro perché ha speso i loro soldi, si arrabbiano e pensano che qualcuno nel supermercato ha preso troppo poco sul serio la sicurezza che gli imponeva di controllare l’identità del tecnico che è andato a fare l’ultima manutenzione dei POS. Forse se avesse controllato bene si sarebbe accorto che quello non era un tecnico abilitato ma un cirlatano che ha aperto il loro apparecchio ed inserito il circuito per la dublicazione delle carte!
Forse è meglio riflettere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *