Era da qualche tempo che avevo la beta di openoffice 2.0 installata sul mio portatile.
Pesantezza della partenza a parte, questa suite mi è sempre piaciuta. Non ho mai trovato grosse difficoltà nell’utilizzarla tutti i giorni, salvo qualche crash quando tentavo di aprire dei documenti fatti con il programma di Microsoft.

Appena data la notizia del rilascio della versione finale del prodotto ho provato a scaricarlo e ad installarlo.
Ho provato la versione per windows del prodotto: il primo impatto è stato sicuramente positivo. Permane una bella lentenzza durante la fase di lancio dell’applicativo, ma per il resto direi che Openoffice non ha nulla da invidiare alla cuginetta prodotta dalla casa con le finestre.
Il problema rimane sempre uno: la possibilità di aprire e salvare documenti word in modo completamente trasparete, cosa che vedo ancora abbastanza difficoltosa anche con la nuova versione di OO.
Penso che la vera sfida sia questa: a quel punto OO diventerà in tutto e per tutto una vera e propria alternativa a Microsoft Office.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *